18 luglio 2018

28 ottobre 2018, Abbiategrasso (MI) - 3° Rotary Marathon...un evento imperdibile!

ROTARY MARATHON DEI NAVIGLI 2018
La Rotary Marathon dei Navigli nasce da un’idea del Rotary Club Abbiategrasso e dalla collaborazione di diverse società sportive che nel territorio si occupano di corsa a vario titolo. Da chi si dedica in particolare al settore giovanile a chi si prodiga nelle gare amatoriali, tutte le società coinvolte hanno comunque dalla loro una pluriennale esperienza organizzativa in manifestazioni che vedono ogni volta al via centinaia di appassionati. Il progetto ha una matrice solidale essendo il ricavato devoluto per scopi benefici. Dei gruppi coinvolti, riconoscerete i colori lungo il percorso. Il "Velo Sport Abbiategrasso" ad Abbiategrasso, i “Crow Runners” a Ozzero, il “Gajna Club” di Abbiategrasso in trasferta a Morimondo, il “Running Team” di Motta Visconti e il "G.P. Rosate" nella zona a ridosso di Gudo Visconti. E poi il “Gruppo Airone” ad Albairate, l’”Ondaverde Athletic Team” di Corbetta a Robecco S.N.; ed inoltre il “Gruppo podistico Latigre” di Carpenzago e l’ “US Casterno” che giocheranno in casa da Pontevecchio fino a lambire il rientro ad Abbiategrasso. Da qui entreranno in gioco il Rotary, il “VTV Abbiategrasso” e l’ALA Abbiategrasso, la società affiliata Fidal e coorganizzatore ufficiale della manifestazione.
Il progetto ha trovato da subito il supporto del primo cittadino ospitante ed ha poi ottenuto oltre al patrocinio del Comune di Abbiategrasso quello di tutti i paesi e le città toccate dal tracciato;
Albairate, Cassinetta di Lugagnano, Gudo Visconti, Magenta, Morimondo, Ozzero e Robecco sul Naviglio;
oltre a istituzioni quali la “Città metropolitana di Milano”, il “Parco del Ticino” ed il consorzio “Est Ticino Villoresi”
Vi diamo appuntamento ad ABBIATEGRASSO (MI) il 28 OTTOBRE
RICONOSCIMENTI
MONTEPREMI E PREMIAZIONI
Categoria Assoluta (FIDAL) I primi tre classificati M e F saranno premiati come da montepremi (1200€). La premiazione avverrà in zona arrivo subito dopo la gara.
Assoluti uomini: 1° Classificato 225€ - 2° Classificato 150€ - 3° Classificato 75€
Assoluti donne: 1^ Classificata 225€ - 2^ Classificata 150€ - 3^ Classificata 75€
Italiani uomini: 1° Classificato 75€ - 2° Classificato 50€ - 3° Classificato 25€
Italiani donne: 1^ Classificata 75€ - 2^ Classificata 50€ - 3^ Classificata 25€
Categorie master (FIDAL e RUNCARD-EPS) I primi tre di ogni categoria M e F saranno premiati con premi in natura.
RICONOSCIMENTO ATLETI
Medaglia di partecipazione (per gli atleti classificati)
Maglia tecnica ufficiale della manifestazione
Pacco gara
RICONOSCIMENTO SOCIETA’ (MARATONA + MEZZA)
Sono previsti inoltre premi per le società con un minimo di 20 iscritti. La classifica a punti sarà calcolata considerando 1 punto per ogni atleta iscritto dal team alla “Mezza del cuore” o alla “Rotary marathon” a cui sarà aggiunto 1 punto per ogni finisher della mezza maratona e 3 punti per ogni finisher della maratona (atleti iscritti alla maratona che si ritireranno dopo il passaggio alla mezza non porteranno alcun punto aggiuntivo). Per la classifica dei gruppi, in caso di parità di punteggio vince la squadra con il maggior numero di atleti iscritti (tra maratona e mezza) e, in caso di ulteriore parità si considererà vincente chi avrà il maggior numero di atleti iscritti alla maratona.
In caso di irregolarità da parte di un atleta, riscontrata dai GGG, da addetti al percorso o dal servizio cronometraggio; la società a cui lo stesso/a appartiene sarà estromessa dall'eventuale piazzamento nella classifica dei team.
1^ Classificata 1000€ - 2^ Classificata 800€ - 3^ Classificata 600€ - 4^ Classificata 500€ - 5^ Classificata 400€ - 6^ Classificata 300€ - 7^ Classificata 200€ - 8^ Classificata 150€ - 9^ Classificata 100€ - 10^ Classificata 50€

18 giugno 2018

17 giugno 2018, Busto Arsizio (VA) - 3^ Party Run, tanto party e poco run.Foto

17 giugno 2018, Busto Arsizio (VA) - Party Run... il party c'è stato ma di run se ne visto pochino! Più di 20 ma meno di 25 il podisti al via, eppure c'era la musica, l'angolo del trucco, tanti fotografi delle testate locali e dell'organizzazione, la Polizia Locale, la Protezione Civile a presidiare il percorso, l'apripista, la scopa e un caldo boia. Certo che l'ora del via alla kermesse  non era delle più felici e fortunatamente il percorso è stato ridotto  da 7 a 3,5 km. Ma se il "Run" non è andato secondo le aspettative degli organizzatori, lo stesso non si può dire per il "Party" tenuto nel bel parchetto Foscolo adiacente al traguardo affollato dagli  innumerevoli stand degli sponsor e preso d'assalto da corridori e ospiti del parco. Andrà meglio la prossima edizione.  Io sono andato a curiosare e ho scattato qualche FOTO>>>

13 giugno 2018

9/10 Giugno 2018, Saronno - 35^ Edizione 24 x1 ora, di F. Clerici

[ FOTO ] - Questa sera involontariamente ho ascoltato la conversazione della mia vicina di casa. Credetemi, non sono una spiona..chiudevo solo le finestre perché ha il vizio di fumare sul balcone e non sopporto l'odore di sigaretta in casa.Ma poi mi hanno colpito le sue frasi, dette con la convinzione che solo i 16 anni ti possono dare..diceva alla sua amica "Ramo, tu devi pensare a cosa è bene per te..non devi seguire gli altri! Nella vita prima di ogni altra cosa, devi pensare a cosa è il meglio per te, perché non sempre una cosa che fa star bene gli altri, fa star bene anche te e prima lo capisci, meglio è!"
Poi ho chiuso le imposte perché il discorso stava prendendo una brutta piega e mi sono messa a pensare alla consapevolezza di questa ragazza, stupita da quanto profonde siano state le sue parole nei confronti dell'amica in difficoltà.
Mi ha sorpreso perché l'ho sempre considerata una adolescente un po' svitata in piena fase ormonale, come è giusto che sia a quell'età 😊

9 giugno 2018

9/10 Giugno 2018, Saronno (VA) - Staffetta 24X1ora - FOTO

9/10 Giugno 2018, Saronno (VA) - 35esima Staffetta 24X1ora caratterizzata da caldo e sole cocente ma anche la picevole sorpresa di uno stadio completamente rinnovato e la pista di atletica nuova di zecca! La staffetta è ancora in corso e terminerà domani alle 10.
Le classifiche in tempo reale>>>
***
LE FOTO 
Termina qui il mio piccolo contributo fotografico alla 35a ediz. della 24x1ora
***
dalle 1 alle 10: foto A. Rossi 
ALBUM 1  --  ALBUM 2  -- ALBUM 3
***
24X1ora ANNI PRECEDENTI:
2017>>>   --   2016>>>  --  2015>>>  --  2014>>>  --  2013>>>   
*** 

1 giugno 2018

Da hobby a hobby... di foto non si può morire! di A.C.

Cari amici, sono molto lusingato del vostro interessamento per le mie condizione fisiche e salutari. E' vero che non sono più tanto giovane ed a qualche acciacco è facile andare incontro ma nulla che mi possa vietare di vivere una vita normale e senza preoccupazioni. Il vostro interessamento è dovuto al fatto, forse, che non mi si vede più tanto spesso sui campi di gara con le mie fotocamere a tracolla  e scherzare bonariamente per immortalare i vostri sorrisi o le vostre fatiche. Sono quasi quindici anni che il podismo corso o fotografato  è stato il mio hobby preferito dandomi altresì la possibilità di conoscere  migliaia di persone amanti di questa disciplina e che attraverso le foto sono divenute volti amici. Personalmente sono sempre stato un amante degli hobby: ho cominciato da ragazzino e portato avanti sino ad età adulto collezionando francobolli che ancora conservo gelosamente (anche perché hanno un certo valore!) e di tanto in tanto compro o scambio qualche pezzo che mi desta interesse ma non è più l'interesse di una volta che mi portava a convegni, fiere e circoli. Dopo i  francobolli sono arrivati i pesci  d'acquario ma l'impegno era troppo gravoso per uno come me che era spessissimo in giro per lavoro in Italia  o Europa. Di hobby in hobby sono giunto al podismo dedicandoci  sicuramente più tempo, impegno e risorse economiche. Oggi mi sono reso conto che l'interessamento per il podismo fotografico non mi da più le soddisfazioni di  un tempo(fatto salva una contropartita di tipo economico o di mio interesse personale); di passo o di corsa sono giunto a "l'hobby della pigrizia" che in fin dei conti ha i suoi lati positivi.
Grazie a tutti,
Antonio

20 maggio 2018

19.05.2018 Milano - Missione n° 7 de I-Marziani: VOGLIO TORNARE BAMBINO! E.Comparelli

[ FOTO ] - Voglio Tornare Bambino!
Bagài,
quella di oggi è stata una missione storica, che ha visto il gemellaggio tra I-Marziani e le Women in Run (belle gnocche in corsa), sotto la supervisione di “Axa Cuori in azione” che ha favorito l’evento.
Il tema della missione era l’infanzia ed i giochi di una volta; le Marziane hanno scatenato la fantasia e le Wir non sono state da meno, ma la palma d’oro oggi l’ha vinta Alberto che indossava … un pannolone. C’erano tanti bimbi, i più piccoli in passeggino; abbiamo gonfiato i palloncini, distribuito bellissimi segnalibro fioriti mentre una quasi-mamma è arrivata vestita da “mailcoccodrillocomefà?”

14 maggio 2018

13/5/ 2018, Samarate (VA) - Helirunner 4.0: istruzioni per l’uso, di M. Marando

[ Tutte le Foto ] - Per comporre una buona prestazione agonistica e confezionare una giornata con i controfiocchi (sto cercando di limitare al massimo il mio essere naturalmente sboccata, ma non so quanto durerà…) si prega di seguire le istruzioni di seguito indicate. Meglio se con ironico spirito autolesionista.
1: prendi un pazzo riccioluto, mettilo in una cascina e dagli un milione di tubi da tagliare (il testimone), un frigorifero da riempire di birra, gatorade e the al limone (ripartiti con le seguenti percentuali: 97%, 2%, 1%), una strada da tracciare ed una bicicletta per fare da apri pista e sputare l’anima;
2: riprendi il pazzo di cui sopra, mettigli a disposizione Facebook e consentigli di distribuire canottiere stampate, le cui foto sono state pubblicate e visualizzate più di qualsiasi concorso di “miss maglietta bagnata” da parte del maschio medio italiano;
3: parla con l’Altissimo (o chi per lui) e chiedigli per cortesia di aspettare a far piovere che altrimenti il pazzo di cui ai precedenti punti mi va in depressione e poi con la messa in piega dei riccioli siamo fottuti…

3 maggio 2018

Ultra Milano Sanremo Km 285 48h dal 28.04 al 30.04 2018, di E. Comparelli

La leggenda dei fratelli Bagài e della Fata Turchina
Bagài,
conosco Simone Leo da qualche anno; è uno “malà in da la crapa” che le 100km le fà come corto in preparazione di … Da quando partecipo alle Parkrun ci incrociamo spesso a La42 Runstation; una mattina mi chiese “Compa, saresti interessato ad entrare nello staff della UMS?”; io sciagurato risposi di sì.
La UMS è una gara di corsa di 285km non stop da fare in 48h che parte dalla Darsena di Milano ed arriva a “toccare l’acqua” del mare di Sanremo; è organizzata da Impossible Target del Presidente Giacomo Lopopolo, un mio ex collega che ho sempre considerato una persona seria ma … mi sbagliavo, è della stessa pasta di Simone.
Si corre in semi-autosufficienza con 4 check point intermedi: Casteggio al km 53, Ovada al km 123 poi si scavalca il Turchino e a Voltri km 167 si vede il mare; infine Borghetto Santo Spirito al km 224 per arrivare a Sanremo sulla spiaggia del Pesce Innamorato; si passa sotto il gonfiabile e si tocca l’acqua del mare. Nei 4 CP ci sono dei cancelli orari e si può mangiare, fare la doccia, cambiarsi, stendersi su una brandina.

16 aprile 2018

15 aprile 2018, Legnano: la mia città che corre, di M. Marando

Che io sia una patita del podismo è risaputo.
Che io faccia più rumore di una fanfara durante la festa patronale pure.
Ma che la mia amatissima città, Legnano, sia in grado di dare vita – tramite alcuni eroici condottieri – ad una manifestazione sportiva mirabolante forse non tutti lo sanno: e allora questa storia ve la racconto io, ovviamente a modo mio (parolacce, doppi sensi e minchiate inclusi).
C’era una volta un pazzo: si, la storia comincia così.
C’era uno che si chiamava Alessandro e, salvo non sia in lizza per il pontificato, penso abbia mantenuto lo stesso nome.
Questo rubicondo signorotto, riccioluto, occhialuto, pluricellularato e ciclomunito aveva una passione, anzi ne aveva due: la corsa e le persone. Credo che   in realtà tra i suoi interessi rientrassero anche Vasco Rossi, la beneficienza e la gnocca, (forse non in quest’ordine) ma ne parleremo un’altra volta.
Un bel giorno il pazzo decise di organizzare una gara podistica per le vie della sua città, per dar vita ad una corsa che facesse divertire i partecipanti e valorizzasse non solo questo sport, divenuto appannaggio degli over quaranta per puro spirito suicida, ma anche le meraviglie legnanesi e le rovine storiche, tra le quali sento di potermi annoverare in qualità di reduce dell’epica battaglia. Anzi, credo che tra un po’ insieme al Crocione del Carroccio trasleranno in processione fino a piazza San Magno anche me…
Dunque, inforcati gli occhiali (che un po’ mette, un po’ toglie, un po’ gli cadono e un po’ non gli servono), a cavallo della bici Alessandro ha misurato l’urbe centimetro per centimetro, valutando percorsi, salite, discese, curve e rettilinei: meno male che la capacità di camminare sulle acque è riservata ai vip, altrimenti ci avrebbe fatto fare un passaggio anche sull’Olona.