5 maggio 2016

Per il mese di MAGGIO quota lancio per la "MARATONA CITTÀ DI TRINO"

PROMOZIONE IMPERDIBILE PER L'ISCRIZIONE alla MARATONA!
Con il mese di maggio si sono aperte le iscrizioni alle gare podistiche organizzate dalla a.s.d. Podistica Trinese e dalla a.s.d. non vedenti Torball Vercelli:
La 2^ Maratona Città di Trino, la Decima mezza Terre D'acqua e la Trino che corre.
Che si disputeranno a Trino Vercelli il 27 novembre.
Ricco montepremi.
SOLO PER IL MESE DI MAGGIO, PER CHI SI ISCRIVERÀ ALLA MARATONA IL COSTO È DI 20€ INVECE DI 30€
ISCRIZIONI e PAGAMENTO: direttamente online  sul sito >>>OTC-srl
Per altre info:
Claudio Costa  . cell. 338.610.82.90
email:  info@torballclubvc.it
sito internet www.torballclubvc.it
Gruppo Podistico Trinese
responsabile Vanni Mussio  tel. 0161.82.93.95
email:  vannimussio@gmail.com

1 maggio 2016

Salah Ouyat e Lorella Atzeni primi a Mezzomerico

"Mezzomerico di sera" stava scritto sul calendario. Appuntamento obbligato per la Gamba d'oro, che già si lecca i baffi dopo le prime dieci corse. Con 790 concorrenti al via, Mezzomerico conquista intanto il record assoluto per una serale in Gamba d'oro. Il totale delle presenze alle prime dieci gare è 6 mila 515 per una media a corsa di 651 concorrenti, altro record sulle 40 edizioni precedenti. La proiezione finale porterebbe ad un fantastico 35 mila 805 presenze. Ma non corriamo troppo.

28 aprile 2016

1° maggio di corsa...

Dopo la serale di Mezzomerico la Gamba d'oro riprende con la Camminata del Motto Cerea in programma domenica 1° maggio a Gattico. Si tratta di una corsa di circa 12 km tra  prati e  boschi sulla falsariga della Cressalonga di domenica scorsa. Organizzata dal locale Circolo sociale prenderà il via alle 9. Attesi oltre 600 concorrenti: lo scorso anno furono 710, primo al traguardo Andrea Medina di Comignago. 
Saranno 10 le corse in programma nel mese di maggio

27 aprile 2016

24 aprile 2016, Sarnico (BG) - Sarnico Lovere Run - FOTO e NOTIZIE

24 aprile 2016, Sarnico (BG) - 2013, 2014 e 2016 ma questa volta eravamo in 99 (senza contare gli altri giunti con mezzi propri) per questa gita podo-turistica in pullman sul Lago d'Iseo con gli amici dell'Atletica San Marco! Ben 99 dicevo di cui 60 per correre da Sarnico a Lovere, 38 per fare turismo a Lovere e 1 (io!) per cazzeggiare tra Sarnico e Lovere con la fototocamera. Una bella giornata passata insieme a tanti amici e con un tempo che sarebbe dovuto essere pessimo ma che invece a graziato tutti, podisti e turisti, fino alle prime ore del pomeriggio....poi si è rotto l'incatesimo e siam scappati tutti padisti e turisti!
Dominio africano alla corsa sul Lago d'Iseo (Comunicato Stampa)
(Lovere, 24 Aprile 2016) 3363 "arrivati" alla competitiva sulla distanza di 25 chilometri e 250 metri a cui vanno aggiunti i 750 partecipanti alla non competitiva partita da Riva di Solto.
La Sarnico Lovere Run chiude l'edizione 2016 con numeri davvero importanti che la collocano tra le prime classiche a livello nazionale.
Dominio africano con la vittoria di Joash Koech che chiude in 1 ora 15 e 46 a soli 3 secondi dal record del percorso. Seconda piazza per Jean Baptiste Simukeka in 1 ore 16 e 07, terzo gradino del podio per Julius Rono in 1 ora 16 e 15. Da segnalare l'ottimo 4° posto di Simone Gariboldi all'esordio su questa distanza.
Nella categoria femminile arriva la conferma di Caroline Cherono in 1 ora 27 e 59. Secondo posto per l'altoatesina Elena Casaro in 1 ora 37 e 9 seguita da Francesca Marin in 1 ora 37 e 45.
podio italiano maschile
La giornata soleggiata ha presentato il Lago d'Iseo in tutto il suo splendore, regalando ai partecipanti e al numeroso pubblico paesaggi da cartolina.
***

25 aprile 2016

La mia Sarnico-Lovere e l'importanza del B- Side - G. Colombo

[ FOTO ] - Puntuale alle 6:10 Curzio arriva sotto casa a prendermi. Si va alla sede della San Marco, dove due bus ci aspettano per partire verso Sarnico. Gita sociale con un sacco di gente e tanti amici. Laura è già pronta, arrivano anche Fausto, Stefano e Filippo. Ci posizioniamo in fondo come durante le gite scolastiche del tempo che fu; siamo tutti un po' assonnati ma le risate non mancano mai. Dopo una sosta all'autogrill si riparte ma siamo un po' tirati con la tabella di marcia. Arrivo a Lovere, cambio al volo lungo la strada, poi su verso il ritiro pettorali: non c'è più nessuno, e ci affrettiamo a consegnare le borse ai camion dell'organizzazione di gran carriera! Pit stop ai bagni (gran vantaggio arrivar ultimi: non c'era nemmeno coda :-) e insieme si va verso le griglia. Saluto Giambattista Genoni, che corre con una dedica a Paolo. Saluto Laura augurandole un grosso in bocca al lupo per questi 25 km che non ha preparato, e mi avvio con Filippo, Fausto e Stefano in griglia. Davanti vediamo Beppe e Maddy che sono venuti in auto. Un piccolo gruppo di "Quelli del Martedì" decide quindi di provare a correrla insieme in allegria.

18 aprile 2016

10.04.2016 - La Cento Chilometri di Seregno - A. Oliva

Meglio non pensarci troppo, ai km e alle ore da correre. Sono 5 giri da 20 km e per tranquillizzarmi mi dico e ripeto che ogni passaggio dalla partenza/arrivo è buono per fermarsi.
Nick si è iscritto alla 50 km con l’intento di accompagnarmi per un paio di giri. Scopriremo invece che i due percorsi di dividono, momentaneamente, dopo soli circa 5 km. E’ comunque stato prezioso poter correre con lui i primi km e impostare il giusto passo da tenere.
Poco prima della partenza, Robert-one e Cipogiò, iscritti all’Half Marathon, anticipano il loro arrivo per salutarci e farci di persona il beneaugurante in bocca al lupo. 
Sono abbastanza sicuro che per almeno 60 km dovrei riuscire a correre discretamente. E infatti arrivo al 60° km in condizioni accettabili. Il giro che mi prefiguro più ostico, fisicamente e mentalmente, è il quarto, dal 60° all’80° km.
Al mio 41° km vengo raggiunto e superato da un fantastico, imprendibile

17 aprile 2016, Montevecchia (LC) - CHE DOMENICA BESTIALE ! - F. De Palo

[ FOTO ] - Confesso: io sono un runner che di solito preferisce correre sull'asfalto. Sì, lo so, è bello correre nei boschi, sullo sterrato , nei campi. E' bellissimo. Ma se corro in mezzo alla natura io non corro rilassato. Devo sempre stare attento a dove metto i piedi perché ho paura di farmi male, di slogarmi qualcosa, di inciampare ovunque. E quindi non riesco a gustarmi il bello della corsa in natura, cioè il paesaggio che mi circonda. Ma ieri ho voluto fare uno strappo alla mia regola e -sedotto dalla prospettiva di un pranzo post-corsa a base di un fritto misto di pesce da sballo- sono andato insieme ad una quarantina di amiche e amici di Podismo e Cazzeggio a correre la "Camminata di Montevecchia".
Sapevo che il posto è bellissimo (ho corso la Monza-Montevecchia, un paio di anni fa) ma

Saronno, 7 maggio 2016 Gara Nazionale corsa su strada C.S.

Saronno,  15 Aprile 2016. Nell’anno di Saronno Città Europea dello Sport è stata presentata oggi all’Enjoy Cafè la nona edizione del Running Day gara nazionale diventata un riferimento importante del calendario delle corse serali.
"Il duro lavoro di preparazione svolto da tutto il direttivo della società dilettantistica Running Saronno ha prodotto un risultato eccezionale riconosciuto dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera che porta per la prima volta la nostra corsa nel panorama nazionale del podismo" afferma con soddisfazione il presidente del società Nadia De Nicolò.
La gara competitiva è inserita nel programma che vede correre prima i bambini delle elementari e delle medie poi gli adulti non competitivi.

17 aprile 2016

17 aprile 2016, Montevecchia (LC) - Gita a Montevecchia con uso di tapasciata - Foto

Oggi  giornata di relax anche per me, io e altri 40 soci di Podismo e Cazzeggio ci siamo portati a Montevecchia per la  famosa e ahimè dura (per me!) "Camminata". Prudenzialmente ho scelto il percorso di 9 km pensando che fosse il più abbordabile ma presto mi sono reso conto che era tutta in salita sino al Santuario anche se il percorso tra strada, sterrato e mulattiere era molto bello. Giunto in cima al Santuario ho tirato un sospiro di sollievo perché finalmente cominciava la discesa, una discesa su una ripida e scivolosa mulattiera di poco più di un km che portava all'arrivo... ho rimpianto la salita! Ma la fatica e la stanchezza è stata subito dimenticata seduto insieme ai 40 soci in un ristorante in centro a Monza specializzato in grigliate.
La "Camminata a Montevecchia" sulle distanze di 6/9/12 e 20 km, anche se dura, la consiglio a tutti perché paesaggisticamente molto bella e ben organizzata e con tanti punti di ristoro lungo il percorso. Non so quanti erano i partecipanti  ma considerando che abbiamo impiegato molto tempo per parcheggiare dovevamo essere veramente in tanti!
Al più presto le FOTO
***