INFO/COMUNICATI

Buio pesto a Montrigiasco  - 19 corse per l'Ammazzinverno 
Arona
Pochi ma buoni (e quasi tutti temerari) i 287 concorrenti che si sono ritrovati alla frazione Montrigiasco di Arona per la Camminata del villeggiante, tappa numero 50 della Gamba d'oro. Vento, pioggia e scarpe rotte, per dirla con una brillante canzione di Miranda Martino (ruggenti anni 60), ma soprattutto buio pesto: prima lungo la discesa sterrata d'Incocco che porta a Paruzzaro, poi lungo la salita (questa almeno asfaltata) che risaliva a Montrigiasco; ma non era ancora l'arrivo perchè gli organizzatori avevano allungato il "brodo" con un circuito finale assolutamente privo di visibilità e come tale anche pericoloso. Tutto bene, nel senso che non ci sono state cadute di una certa gravità, però dal prossimo anno (se questa corsa ci sarà ancora) si cambierà strada e soprattutto orario e calendario: la serale in notturna ha un senso solo se corri su circuito asfaltato con partenza non oltre le 19, mentre già a Vergano si era partiti alle 19,15 e a Montrigiasco addirittura alle 19,30. Quanto ai villeggianti, gli ultimi sono stati i "furistè" di Armeno, gli altri sono ormai rientrati tutti in città. Almeno una "turista" la possiamo comunque citare: Elena Colombo, attualmente residente in località Lago d'Argento tra Dagnente e Ghevio di Meina. Assenti i big, si sono rivisti gli outsider ai quali, oltre alle gambe forti, non è comunque mancata una buona dose di coraggio. Primo al traguardo Alberto Moroso precedendo nell'ordine Federico Poletti, Carlo Carlini, Massimo Vanzan e Fabrizio Manni. Top five femminile: Simonetta Montis, Angela Anni, Barbara Zoppis, Alessandra Cavigioli e Michela Zanetti. Ad maiora.
Calendario 
Si riparte venerdì 22 ed è un'altra notturna con partenza alle 19,30 organizzata dalla Atletica Frattini di Giuseppe Lorenzettiperò su un collaudato circuito asfaltato e sufficientemente illuminato. Domenica 24: Camminata di San Michele a Cameri con ritrovo a Villa Picchetta, km 12, in calendario Gamba d'oro. Nella stessa domenica 24 la Mezza Maratona del Vco con partenza alle 10 dai pressi dello stadio e arrivo sulla pista dello stesso Boroli, da percorrere km 21,097. Si correrà passando per il lungolago di Feriolo di Baveno e Fondotoce, costeggiando quindi il lago di Mergozzo. Aggirato il Montorfano si proseguirà in direzione di Gravellona. Organizzazione a cura della locale Asd Gravellona Vco, team presieduto da Giancarlo Ferrario. In coda alla Mezza Maratona una Family Run di km 4 e una non competitiva di km 10 sempre con partenza e arrivo a Gravellona. Sabato 30, ancora a Gravellona, l'inedita "Inferno night trail" di km 10,8 con partenza alle 20 dalla piazza del Municipio.
Ammazzinverno
Con notevole anticipo sulla tabella di marcia il G.S. Paruzzaro ha già completato la stesura dell'Ammazzinverno edizione numero 33. La quota di iscrizione è stata mantenuta a 2 ore per ogni prova, mentre la lunghezza di ogni corsa non dovrà superare i km 7. La partenza di ogni camminata sarà alle 9,30. Al termine di ogni tappa verrà stilata una classifica per gruppi con l'assegnazione di un punto ai primi 250 uomini e alle prime 50 donne. Dopo l'ultima prova saranno premiati i gruppi meglio classificati. Le corse saranno 19, da fine ottobre 2017 a fine febbraio 2018, in pratica nei 4 mesi in cui non sarà attiva la Gamba d'oro. Queste le 19 sedi selezionate. Ottobre: 29 a Borgomanero. Novembre: 1 Feriolo di Baveno, 5 Serravalle Sesia, 12 Gozzano, 19 Oleggio Castello, 26 Invorio. Dicembre: 3 Oltrefiume di Baveno, 8 Gravellona Toce, 10 Suno, 17 Invorio Superiore. Gennaio: 6 Cavaglietto, 7 Cireggio di Omegna, 14 Sizzano, 21 Lesa, 28 Santa Cristina di Borgomanero. Febbraio: 4 Boca, 11 Maggiora, 18 Ghevio di Meina, 25 Marano Ticino.
Sandro Bottelli 
------------------------

LUIGI ZULLO CORRE IL PRIMO TRAIL DELLA SUA VITA E VINCE IL SALOMON RUNNING MILANO
Al femminile successo per Carolina Chisalè.
Assegnati a Dario Rognoni e Rosanna Volpei titoli di Campioni Regionale Lombardi Trail
MILANO – E’ stato come sempre un urban trail dalle mille emozioni la settima edizione del Salomon Running Milano che si è corso questa mattina con partenza ed arrivo all’Arena civica Gianni Brera. Il sole ed il cielo azzurro dopo i temporali della notte hanno regalato un’ultima domenica d’estate ai circa 4000 partecipanti iscritti alle tre distanze di gara previste: ALLIANZ TOP CUP da 25km, la ALLIANZ FAST CUP da 15km e la SMART TROFEO CITYLIFE da 9,9km.
Vincitore uscente della gara principale da 25km che ha visto quest’anno scalare ben 23 piani dell’Allianz Tower, tre in più dell’anno passato, è stato il pugliese Luigi Zullo che si è presentato in solitaria sul traguardo in 1h29’46”: “E’ stato il mio primo trail – ha fatto sapere poco dopo – e mi sono divertito davvero tanto su questo percorso. E’ molto vario, ti impegna sempre ed è sempre differente in ogni momento della gara. Davvero una bella esperienza che voglio ripetere al più presto. Tra i miei risultati migliori un secondo posto alla mezza maratona di Amsterdam, ho un primato personale sui 21km di 1h09’48”, ma questo successo di oggi alla Salomon Running Milano davvero me lo ricorderò per un bel po’."
Piazza d’onore per il valdostano, lui si che di trail se ne intende, Davide Cheraz che ha accusato 44” di ritardo dal vincitore, terminando la gara in 1h30’29”, davanti al milanese Dario Rognoni, vincitore dell’edizione 2016, terzo in 1h31’53”: “Onore al vincitore, ci siamo dati una bella battaglia almeno fino al 20° chilometro, poi mi sono mancate le energie. La febbre che accusavo questa mattina si è fatta sentire” le parole di un provato Rognoni dopo l’arrivo.
Gara femminile dominata da Carolina Sofia Chisalè che ha colto il successo in 1h51’27” precedendo di ben 2’43” Benedetta Broggi, seconda classificata in 1h54’10”. Terzo gradino del podio per Rosanna Volpe che ha concluso in 1h55’01”.
Ci sono però altri podi da festeggiare, quelli che erano ‘la gara nella gara’, ovvero in primis l’assegnazione della maglia di Campione Regionale Lombardo Fidal. Il titolo maschile è stato vinto da Dario Rognoni, mentre si è lauerata campionessa Rosanna Volpe.
Significativi i due trofei in gara previsti. Il Trofeo Allianz Tower  assegnato a chi ha scalato più velocemente il grattacielo più alto d’Italia che regalava ai vincitori maschili e femminili un soggiorno gratuito per due persone presso il Relais & Châteaux Borgo San Felice di proprietà del gruppo Allianz nelle splendide colline del Chianti classico senese, mentre agli atleti classificati al 2° e 3° posto sono andati in dono delle pregiate confezioni di vino tra le pluripremiate eccellenze prodotte dall’Agricola San Felice in Toscana. Ad aggiudicarsi il Trofeo sono stati Stefano Contardi che ci ha impiegato 3’02” e Rosanna Volpe in 4’16” mentre, per onor di cronaca, il vincitore di gara Luigi Zullo è stato il secondo più veloce con un tempo di 3’20”.
Il Trofeo Suunto Montestella che si assegnava a chi percorrreva più velocemente il percorso da 3,8km all’interno del Monte Stella, la famosa ‘Montagnetta di San Siro’ metteva in palio ai primi tre atleti maschili e le prime tre atlete femminili un orologio Gps Suunto Modello Spartan Sport Black. Sulle asperità della ‘Montagnetta’ è risaltata l’esperienza trail del valdostano Cheraz che è stato il migliore segnando un tempo di 13’32”500, secondo Luigi Zullo in 13’32”921 mentre terzo Dario Rognoni in 13’33”471. Tempi davvero ristretti, in 9 decimi di secondo ben tre atleti. Al femminile con 16’52’963” è stata la vincitrice di gara Carolina Chisalè ad aggiudicarsi il Trofeo. Alle sue spalle Benedetta Broggi in 16’54” e Giuditta De Vecchi in 17’40”.
Ha concluso la sua prova e la sua sfida anche l’atleta paralimpico albanese Haki Doku che doveva scendere i 23 piani, 644 gradini e 100 metri di dislivello, dell’Allianz Tower con la sua sedia a rotelle. Missione compiuta con un tempo di 8’50”. Un messaggio chiaro a tutti che quando si vuole ce la si può sempre fare in ogni condizione fisica e una sorta di prova generale per il 2018 quando proverà a fare un Guinnes World Record scendendo tre volte consecutive (risalendo con l’ascensore) i 50 piani, non ‘solo’ 23 come oggi, nel tempo limite di un’ora. Applauditissimo, l’incoraggiamento da parte dei 4000 partecipanti del Salomon Running Milano è già partito fin da oggi.
Cesare Moretti
-------------
Vasyl imbattibile al Boden di Ornavasso - Abbatecola primo a Madonna di Luzzara
Ornavasso
Mezzo migliaio circa di partecipanti alla suggestiva serale di Ornavasso che prevedeva la salita del Boden e la successiva discesa in picchiata con traguardo nella piazzetta dei festeggiamenti. Non competiva libera a tutti e soprattutto a coloro che potranno raccontare agli amici di aver corso con un certo Vasyl. In realtà  Matviychuk non l'ha visto quasi nessuno, nemmeno Rolanda Piana e Riccardo Borgialli, il meglio della concorrenza, secondo e terzo classificati, che hanno subito perso di vista il rivale dopo un paio di allunghi dell'ucraino. Vasyl, trentenne, vive a Domodossola con la famiglia e spesso si porta appresso anche la figlioletta Daria che non ha ancora 3 anni ed è sempre molto felice quando ritrova al traguardo il suo papà, che attualmente è tesserato per un team emiliano. Vasyl disputa però soltanto qualche corsa in Ossola dove si allena quotidianamente. L'altra sera in molti hanno addirittura pensato che avesse sbagliato percorso visto l'incredibile vantaggio che aveva accumulato sui due pur veloci inseguitori, appunto i citati Piana e Borgialli, entrambi cusiani di origine. E dopo Vasyl, Rolando e Riccardo si è registrato anche un eccellente quarto posto dello stresiano, targato Caddese, Rocco Macellaro, a sua volta tallonato da Paolo Vadi. Molto più aperta e pure ricca di sorprese la corsa femminile dove una novarese del capoluogo ha messo kappaò le scalatrici ossolane. Annata da sogno quella di Monica Moia che in arrivo da Novara e ben rodata dalla precedente Straborgo di notte, dove si è piazzata tra le prime, si è presa il lusso di battere Giovanna Cerutti, già regina della corsa in montagna, e la verbanese Romina Caretti con la gravellonese Chiara Cerlini subito a ridosso. Insomma una corsa tra le "stelle" lungo un percorso tanto impegnativo quanto affascinante che ha visto impegnati 480 concorrenti. Ma non dimentichiamo che la corsa era inserita nel calendario di "VCO in corsa" che molto lavora per gestire ogni anno una cinquantina di brillanti manifestazioni. Dopo il Boden ci saranno ancora Craveggia, Vogogna, Gravellona con la sua Mezza Maratona, Cuzzego ed altro ancora. Senza dimenticare gli ultimi due trail in programma a Gravellona il 30 settembre e a Domodossola l'8 ottobre. 
Bis di Abbatecola
Ha concesso il bis Giuseppe Abbatecola, 33 anni, rivelazione della stagione. Dopo il successo a Ghevio nella "Su e giù per il Vergante" Giuseppe ha fatto propria anche la Settembrina disputatasi in località Madonna di Luzzara tra Gozzano e San Maurizio. In gara per il locale team Frattini e sostenuto dalla sua numerosa famiglia, che comprende anche tre figli, Simone, Federico e la tenerissima Alice di meno di un anno, Abbatecola ha attaccato già nella tortuosa discesa iniziale per poi allungare nella successiva salita tallonato da Alberto Moroso, portacolore dei Lupi di Suno, giunto secondo. Nella top five anche Simone Romeo, Marco Frattini e Simone Pastore del team Castellania di Gozzano. Vittoria col botto in campo femminile di Federica Poletti (Sport&Sportivi) che è riuscita ad anticipare le sempre grintose novaresi Mara Della Vecchia (Cecca di Borgomanero) e Monica Moia (Amatori Sport) a loro volta inseguite dalla cusiana Giovanna Cerutti (Gravellona) e Annalisa Diaferia (Lupi di Suno). Oltre 300 i partecipanti, tra i quali molti giovani i più veloci dei quali sono stati Emanuele Colombo, Davide Pastore e Simone Abbatecola tra i ragazzi, Silvia Signini, Crystal Medina e Claudia Lorenzini tra le ragazze. La Settembrina era organizzata dalla Parrocchia di Gozzano e Gruppo Sportivo Malgascitt con la regia di Franco Ruga.
Calendario
Mercoledì 13: Stravarganbass a Vergano con raduno, iscrizioni e partenza da piazza Santo Stefano (km 6, ore 19). Giovedì 14: Corsa podistica dell'Antico Borgo a Vogogna (km 6, ore 19,15). Venerdì 15: Camminata del villeggiante a Montrigiasco di Arona (km 6, ore 19,30). Domenica 17: Le colline di Maggiora (km 10, ore 9) e "A spass par Vidlung" (km 4, ore 11). Venerdì 22: Gamba d'oro a San Maurizio d'Opaglio (km 6, ore 19,30).  Domenica 24: Camminata di San Michele a Villa Picchetta di Cameri (km 12, ore 9) e Mezza Maratona del VCO a Gravellona (km 21, ore 10).
Sandro Bottelli
***
21 Giugno 2017 - Ad E…State Correndo è la volta della notte delle 3esse
Arco di inizio e fine gara: piazzato.
Microfoni per Davide Daccò, voce inconfondibile del circuito: funzionanti.
Postazione per OTC s.r.l., partner per il rilevamento cronometrico: pronta.
Ristoro finale: prenotato e organizzato, basta solo mettere in tavola.
Premi e riconoscimenti vari: impacchettati e in attesa di andare nelle mani dei vincitori.
Sono ore frenetiche a Rescaldina, paese alle porte di Milano che, dopo il matrimonio del calciatore Matteo Darmian con Francesca Cormanni, si prepara ora ad ospitare la seconda prova del circuito E…State Correndo: cade proprio oggi la vigilia della Notte delle 3 Esse, seconda tappa della manifestazione dell’altomilanese patrocinata FIDAL, che anche quest’anno raccoglie il testimone dalla Castano di Notte.
A dirigere i lavori e dare i ritocchi finali, Lamberto Guzzetti, patron di quel Team 3 ESSE che mercoledì 21 giugno vedrà concretizzarsi gli sforzi di queste ultime settimane. “E’ retorico ricordare ancora una volta quanto ci faccia piacere continuare con il nostro contributo a questo circuito”, esordisce il presidente della società giallonera. “Lo scorso anno abbiamo avuto l’onore di vedere sul gradino più alto del podio Silvia Radaelli dell’Atletica Cesano Maderno (21’31” il suo tempo), prima leader e maglia gialla femminile dell’edizione 2017, e Ademe Cuneo dell’Atletica Cento Torri Pavia (19’06” nel 2016), promettente mezzofondista che ha indossato la maglia azzurra prima di trasferirsi ad Atene per impegni di lavoro del padre; e dove, comunque, continua ad allenarsi seguito dalla gloria ellenica del mezzofondo, Panayiotis Notis Papoulias. E chissà che anche quest’anno qualcuno non ci faccia una bella sorpresa!”
Con i suoi 6,2km, la prova di Rescaldina è di nuovo la più lunga di tutto il circuito.
Ancora una volta la partenza delle due manifestazioni è fissata per le 20.30. Mancando la prova riservata ai bambini a causa, purtroppo, del numero davvero esiguo degli iscritti, i primi a schierarsi sulla linea di partenza saranno i partecipanti alla gara competitiva FIDAL; cinque minuti dopo sarà invece la volta della non competitiva FIASP.
In entrambi i casi, partenza e arrivo all’interno del locale Centro Sportivo di via Barbara Melzi. Lasciata la struttura, si affronta un primo insidioso cavalcavia per attraversare poi il Bosco di Rugareto per circa 2km: la comodità della pista di atletica con docce e spogliatoi a disposizione dei partecipanti lascia quindi gradualmente posto al fresco del bosco da correre tutto d’un fiato per ricucire gli strappi con gli avversari o, per contro, per staccarli definitivamente. Temperatura mitigata dagli alberi e percorso pianeggiante non traggano però in inganno: a circa 800mt dal traguardo, un secondo ripido cavalcavia sarà gioia e delizia per tutti i runner.
Ma, alla fine, tanta fatica verrà sicuramente ricompensata: la felicità di aver chiuso la seconda prova del circuito E…State Correndo, l’entusiasmo per aver superato due impegnative variazioni di percorso in un tracciato pianeggiante e veloce trovano la cornice ideale nella festa della birra che, come sempre, accompagna la chiusura della serata della Notte delle 3 ESSE.
Chiara Franzetti (estatecorrendo.blogspot.it)

***

Virgin Active Urban Obstacle Race: il Parco Experience si è trasformato in una grande palestra a cielo aperto per la prima corsa dedicata all’allenamento funzionale
Oltre 900 partecipanti hanno affollato l’ex area EXPO per vivere un’esperienza unica, superando gli ostacoli con l’incitamento della leggenda del rugby Andrea Lo Cicero
Milano, 27 maggio – È stato un pomeriggio esaltante per i 913 iscritti alla prima edizione della Virgin Active Urban Obstacle Race, la nuova obstacle race organizzata da RCS Sport - RCS Active Team in collaborazione con Virgin Active. Il Parco EXPERIENCE di Milano (area ex Expo) si è infatti  trasformato in una grande palestra a cielo aperto ed è stata la location perfetta per esaltare l’impegno di tanti partecipanti accorsi per cimentarsi nei 7 Km della prima corsa a ostacoli incentrata sugli allenamenti funzionali.
A sx Andrea Lo Cicero e a dx il Presidente Virgin Active, Luca Valotta_credit LaPresse
Le partenze, organizzate in piccoli gruppi, sono iniziate alle ore 14, sotto un sole già estivo che ha aggiunto un ulteriore coefficiente di difficoltà alla gara, mettendo a dura prova anche i più allenati. Coinvolgente è stato Ringo che, con il suo dj set di Virgin Radio, media partner dell’evento, ha scaldato l’atmosfera e caricato di entusiasmo i partecipanti prima dello start. Grande accoglienza per Andrea Lo Cicero, leggenda del rugby italiano e testimonial dell’evento, che ha partecipato alla corsa trasmettendo la sua grinta a tutti i partecipanti.
“Era da tanto che non mi divertivo così, c’era una bella atmosfera e tanta gente entusiasta e ben allenata” - ha dichiarato Andrea Lo Cicero – “Per fortuna mi sono preparato bene con l’allenamento funzionale, chiudendo la gara in 41’16 e siglando la miglior performance dell’ultimo periodo. Questo tipo di preparazione è decisamente efficace e oggi era necessaria una buona preparazione per superare tutti gli ostacoli. Oggi ho ritrovato la grinta e l’entusiasmo delle tante partite disputate durante la mia carriera e tanta voglia di stare insieme ”.
Dodici gli ostacoli posizionati lungo il percorso, tutto snodato all’interno del Parco Experience con partenza e arrivo all’inizio del Decumano. Fino al chilometro 3 si è corso nella parte sud, con un suggestivo passaggio all’interno dell’Open Air Theatre. La seconda parte dell’evento si è poi  sviluppata nell’area superiore del parco – nello spazio attiguo all’ingresso Roserio fino all’Albero della Vita - per poi attraversare l’imponente Palazzo Italia. Da qui, percorrendo il Cardo e gli ultimi due chilometri intorno al Children Park di Cascina Triulza, i partecipanti hanno iniziato a rientrare verso il traguardo.
In questa nuova obstacle race è stata interessante e diversa la partenza caratterizzata dal warm-up Grid, la piattaforma per allenamento funzionale esclusiva dei villaggi fitness Virgin Active. I partecipanti, disposti ciascuno in un quadrato della “griglia”, hanno dovuto compiere particolari esercizi sia utilizzando attrezzi che a corpo libero. Finita la serie di esercizi i runner sono partiti per affrontare i 7 km.
Il Grid è stato, inoltre, protagonista anche del penalty. Di fianco ad alcuni ostacoli è stato allestito un Grid di dimensioni ridotte dove, chi non riusciva a superarli, era costretto a ripetere per ben dieci volte un esercizio di penalità dello Zuu che si chiama Donkey Kicks.
Tra gli esercizi-ostacoli più apprezzati e impegnativi certamente il Monkey Bar, la scala a pioli posizionata orizzontalmente lungo il percorso. Qui forza e agilità sono stati necessari per superarla / i New Jersey Equilibrium utilizzati per salirvi e restare in equilibrio / il Gate Merlata che con i suoi numerosissimi gradini ha messo duramente alla prova i partecipanti costretti a portare salendo anche in spalla un peso notevole / il Military Course, il percorso di pneumatici in stile militare / il Palazzo Italia, uno dei simboli di Expo, che è stato attraversato dai runner / il Plyobox Grid, formato da piattaforme su cui si balza a tre altezze diverse, attrezzo usato nel mondo del functional training / Hero Half Pipe con la sua rampa “simil skate” da scavalcare.
“La Virgin Active Urban Obstacle Race è stata una scommessa vincente. Ritenevamo che ci fosse spazio per organizzare una obstacle race diversa dalle altre e che si svolgesse in una grande città e abbiamo avuto ragione” - ha dichiarato Andrea Trabuio, responsabile area Mass Event di RCS Sport – “Milano ci ha accolto alla grande e ha capito lo spirito di questo evento dove contano la performance e l’allenamento, ma soprattutto sfidare se stessi e i propri limiti. Un ringraziamento d’obbligo va alle istituzioni e a tutti gli sponsor, Virgin Active in primis, che ci hanno creduto e hanno contribuito al successo dell’evento”.
“Eravamo certi che i tanti appassionati di training funzionale avrebbero risposto in modo cosi positivo alla prima Virgin Active Urban Obstacle Race” – ha commentato Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe – “E’ stata una vera festa, un momento in cui abbiamo celebrato i valori positivi legati al fitness e al benessere che da sempre contraddistinguono Virgin Active”.
I tre più forti runner sono stati: Marcello Brunetti con il tempo di 29’54’’, Giuseppe Malandrino con 30’29’’ e Gabriele Mansuino che ha chiuso la gara in 30’41’’. Le donne prime a tagliare il traguardo sono state invece, Rosanna Volpe con il tempo di 34’46’’, Giorgia Dalla Venezia seconda con il tempo di 35’49” e terza Giulia Rotondi con 38’43”.
La maggior parte degli iscritti è arrivata, naturalmente, dalla Lombardia ma in tanti anche da Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Campania e Umbria. Il partecipante più anziano è stato Angelo Manicotti con 68 anni di età mentre la donna più adulta è stata Elvira Andretta di 58 anni. Il più giovane runner è stato Filippo Maria Campana di 19 anni mentre la ragazza più giovane, Ludovica Putame con i suoi 17 anni.
Ufficio Stampa RCS Sport
Silvia Lattanzio
silvialattanzio@dmtc.it
Daniele Pernella
danielepernella@dmtc.it
-----------------
Presentata a Palazzo Marino la EA7 Emporio Armani Milano Marathon - CS - FOTO


[ Servizio Fotografico ] - Milano, 23 marzo 2017 – Presentata oggi nella suggestiva sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, la XVII edizione di EA7 Emporio Armani Milano Marathon, manifestazione podistica organizzata da S.S.D. RCS Active Team – RCS Sport che coinvolge top runner da ogni parte del mondo e amanti della corsa su un percorso cittadino lungo 42,195 km. L’evento prenderà il via domenica 2 aprile alle ore 9:30 con partenza e arrivo in corso Venezia, nel cuore della città meneghina.

A moderare la conferenza stampa Lucilla Andreucci, trionfatrice della prima edizione della maratona. La campionessa azzurra ha subito passato la parola alla “padrona di casa” Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano, che ha confermato il pieno sostegno dell’amministrazione al progetto: “Tutte le grandi città hanno la propria maratona e anche Milano ha la sua, si tratta di un evento molto importante anche per i progetti legati alle Onlus e per il fatto che coinvolge tutti gli appassionati di corsa, ad ogni livello. Il giorno della manifestazione sarà un momento di condivisione per tutta la cittadinanza”, ha dichiarato la rappresentante delle istituzioni. L’Assessore ha inoltre ricordato la decisione del Comune di Milano di rendere gratuito il trasporto pubblico il giorno della gara per tutti i partecipanti, come simbolo concreto di accoglienza nei confronti degli atleti.
Dopo l’intervento di Guaineri è stata la volta di Antonio Rossi, Assessore allo Sport di Regione Lombardia: “La maratona ha un fascino particolare, significa lavorare sodo e porsi un obiettivo preciso. L’evento sta crescendo sempre di più e sono felice che i nostri cittadini abbiano sempre più voglia di correre”.
Paolo Bellino, Direttore Generale di RCS Sport, ha svelato i primi numeri dell’edizione 2017 e gli importanti obiettivi tecnici per il futuro: “Questa edizione sta registrando una crescita consistente rispetto allo scorso anno, al momento siamo a quota 6.309 iscritti alla maratona, quasi 12,000 partecipanti alla relay e oltre 7.000 iscritti alla School Marathon, il più alto numero di partecipanti, complessivi e alla 42 km in particolare, da quando abbiamo spostato la data dell’evento in primavera. Avevamo promesso di rilanciare Milano Marathon e ci stiamo riuscendo, il nostro obiettivo per il futuro è di portare più di 30mila persone per le strade della città. Inoltre abbiamo superato del 50% quanto raccolto lo scorso anno grazie al Charity Program, quindi un applauso e un ringraziamento alle Onlus e alle aziende partner”.
A questo proposito, il Col. Vincenzo Parrinello, Vice Presidente FIDAL, ha sottolineato la crescente importanza della maratona nel panorama del running italiano: “Ciò che abbiamo fatto negli ultimi anni come federazione e insieme all’organizzazione dimostra la nostra volontà di seguire una politica di regole anche in questo settore. Bisogna avere rispetto per gli atleti, per i dirigenti e per gli organizzatori sempre in prima linea per migliorare costantemente l’evento”.
Bellino ha infine presentato l’applicazione #berunning, un’app “intelligente” che seleziona e propone contenuti personalizzati sulla base degli interessi specifici degli utenti.
La media partnership di Milano Marathon con La Gazzetta dello Sport è stata sottolineata dal Vicedirettore Pier Bergonzi che ha affermato: “Per noi la maratona di Milano è motivo di orgoglio e un simbolo per tutti coloro che amano questo sport. Mi fa piacere che la nostra città ne stia riscoprendo il valore e i numeri da record di questa edizione mi danno ragione”. Come ogni anno, il quotidiano sportivo concederà ampio spazio alla manifestazione, sia sull’edizione cartacea che sul web, pubblicando in particolare tutti i nomi dei finishers nel numero in edicola lunedì 3 aprile.
Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di RCS Sport e Direttore di Milano Marathon, ha presentato le ultime grandi iniziative legate alla competizione: “Siamo molto felici del nuovo percorso, non solo grazie ai luoghi storici che vengono toccati, ma anche dal punto di vista tecnico. Negli anni abbiamo cercato di rendere la città più fruibile a tutti, ma anche di far diventare il percorso più scorrevole e veloce, ad esempio grazie al doppio passaggio in via Washington e migliorando il tratto dal chilometro 27 al 30. Tra le altre novità tecniche ci sono i punti di cambio della staffetta più agili e la creazione di un sistema di “gabbie” più strutturato per una partenza più fluida. Inoltre sono aumentati i pacer che permetteranno agli atleti di gareggiare con 13 andature diverse. Il nostro obiettivo dichiarato è di diventare la maratona più veloce mai corsa sul territorio italiano”.
Grazie alla Europ Assistance Relay Marathon, inoltre, i runner amatoriali potranno correre in staffetta e sostenere uno dei progetti solidali delle 105 Onlus coinvolte.
Un’altra iniziativa interessante è organizzata dall’associazione No Walls in collaborazione con Under Armour, Delta Medica e Almostthere, che porterà alla Relay Marathon quattro staffette di ragazzi richiedenti asilo politico per dare un messaggio di integrazione. “Impossibile non ricordare anche l’appuntamento con Milano School Marathon, la corsa di circa 2 km dedicata ai bambini e ai loro accompagnatori, organizzata in collaborazione con OPES” ha concluso Trabuio.
Da segnalare anche la nuova ubicazione del Marathon Village. La location del villaggio si sposterà infatti all’interno del MiCo LAB, nel centro congressi più grande d’Europa. Qui sarà possibile per i runner ritirare il pettorale e il pacco gara, che conterrà anche due biglietti omaggio per accedere in anteprima, sabato 1 aprile, all’area Destination Sport della BIT, prestigioso vicino di casa del villaggio maratona. “Siamo ben lieti di questa associazione culturale per avvicinare gli sportivi al resto del mondo”, ha affermato Roberto Rettani, Presidente di Fiera Milano.
Spazio anche per Monica Gallerini, Direttore Commerciale di Radio Dimensione Suono: la popolare emittente sarà radio partner dell’evento grazie al contest RDS Music Marathon: “La nostra radio darà la possibilità ai vincitori del nostro video contest di esibirsi su una delle 8 isole musicali che animeranno il percorso, per una giornata di grande festa e divertimento in compagnia dei nostri speaker”.
Garantita anche per quest’anno la copertura televisiva grazie a Fox Sports, canale 204 di Sky di cui si è detto soddisfatto Andrea Basso, Coordinatore Generale della Maratona: “Dopo gli ottimi dati di ascolto rinnoviamo la partnership con Fox Sports. Dalle 10:00 alle 13:15 non ci limiteremo a mandare in onda la gara competitiva, ma racconteremo l’evento a 360° con un focus sulla Europ Assistance Relay Marathon e sulla corsa dei bambini”.
Claudio Calò, Global Communications Director di Giorgio Armani, ha mostrato a ospiti e cittadini le maglie ufficiali dell’evento disegnate da EA7 Emporio Armani per gli atleti della maratona e per i partecipanti della staffetta, anche con un fit femminile studiato per tutte le runner. “Vorrei trasmettervi l’entusiasmo di tutto il gruppo e dello stesso Giorgio Armani per questo evento all’insegna dello sport, della tenacia e del coraggio, ma anche della solidarietà.”
Tra i presenti in sala il Generale Michele Cittadella dell’Esercito Italiano, il Colonnello Carlo Ragusa della Guardia di Finanza e il Presidente di StraLugano Vanni Merzari. A rappresentare i top partner Chiara Giglio, Communication Manager di Europ Assistance - per il settimo anno title sponsor della Relay Marathon - oltre a Lidoro Ettore Patriarca, Marketing Director di Huawei e Davide Costanzo, Marketing Manager di Under Armour.
La maratona sarà anche un piccolo “derby” tra Inter e Milan con Massimo Ambrosini e Francesco Toldo: dopo New York il primo si metterà in gioco con Fondazione Milan correndo i 42 km, mentre il secondo parteciperà alla staffetta insieme ai “colleghi” Chivu, Cordoba e Baresi per sostenere Missione possibile Onlus, partner di Inter Campus. A proposito di grandi campioni, l’olimpionico di Maratona Stefano Baldini sta preparando due runner alla gara, insieme ad Elena Casiraghi dell’Equipe Enervit.
Da segnalare, infine, l’interessante progetto “la faccia della maratona” studiato da Almostthere, training partner dell’evento, insieme a Marco Craig. Il celebre fotografo sceglierà 50 partecipanti della competizione milanese e scatterà loro delle foto in prossimità del traguardo della maratona, per immortalare i momenti più emozionanti legati all’arrivo dei runner, siano essi staffettisti o maratoneti.

EA7 Emporio Armani Milano Marathon sarà trasmessa su Fox Sports domenica 2 aprile alle ore 10:00.

Milano Marathon                              Ivana Capozzi

c/o Green Media Lab                        Media Relations Manager, RCS Sport

alice.diotti@greenmedialab.com     ivana.capozzi@rcs.it
***
[ FOTO ] - Presentate oggi le novità dell’edizione 2017 della maratona dei record e l’esclusivo accordo con EA7 Emporio Armani
Milano, 11 ottobre 2016 – Presentata oggi presso l’ARMANI/SILOS la diciassettesima edizione di Milano Marathon, il grande evento organizzato da S.S.D RCS Active Team - RCS Sport, in programma domenica 2 aprile nel capoluogo lombardo. Armani/Silos è lo spazio espositivo inaugurato lo scorso 30 aprile 2015 in occasione della celebrazione dei 40 anni di attività di Giorgio Armani, che al momento ospita Emotions of the Athletic Body, mostra fotografica dedicata alla celebrazione dello sport e degli atleti che affrontano sempre nuove sfide e che sanno emozionare
Una location d’eccezione in virtù della collaborazione con EA7 Emporio Armani, Title & Technical Sponsor per i prossimi due anni.
Ad aprire la presentazione l’eccezionale maratoneta Lucilla Andreucci, che ha subito coinvolto il Direttore Generale di RCS Sport. Paolo Bellino ha sottolineato gli importanti risultati ottenuti nel 2016 e definito gli obiettivi per il 2017, rimarcando il legame sempre più stretto tra la competizione e la città di Milano: “La collaborazione esclusiva con un brand di enorme valore come EA7 Emporio Armani è l’esempio di come Milano Marathon sia diventata una delle competizioni più rinomate nel panorama sportivo italiano e internazionale. La diciassettesima edizione della gara è per noi un momento di svolta, una sfida importante. Le novità di quest’anno saranno tante, la più degna di nota è proprio il connubio con EA7 Emporio Armani”. Il Direttore Generale ha poi rimarcato il crescente successo dell’evento, che negli ultimi anni ha visto aumentare sensibilmente il numero dei partecipanti, fino a toccare nell’ultima edizione 20.000 atleti ai nastri di partenza.
Dopo l’intervento di Bellino, Claudio Calò, Global Communications Director Giorgio Armani, ha svelato in anteprima le maglie tecniche EA7 Emporio Armani, disegnate in due varianti di colore - una per la maratona e una per la staffetta - che saranno indossate da tutti i runner, professionisti e amatori, fino al traguardo. Per la prima volta nella storia di Milano Marathon, inoltre, anche le t-shirt della maratona avranno anche un fit dedicato alle donne.
Lucilla Andreucci ha poi passato la parola a Roberta Guaineri, Assessore allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, che ha sottolineato il valore di Milano Marathon per la città, esprimendo il pieno appoggio dell’amministrazione comunale al progetto: “La maratona è certamente la corsa più sfidante e ambiziosa per un atleta, aiuta a migliorarsi costantemente, anche e soprattutto a livello mentale. Tutte le grandi capitali del mondo ospitano una maratona, il turismo sportivo è in continua crescita, e la collaborazione con EA7 Emporio Armani sarà un forte richiamo per i runner più appassionati. Grazie allo splendido percorso e alle numerose novità di quest’anno, Milano è pronta a trasformarsi nella capitale italiana del running”. L’Assessore ha svelato in anteprima la decisione del Comune di Milano di offrire a tutti i runner il servizio gratuito della metropolitana il giorno della gara, un segno di accoglienza importante della città verso i maratoneti.
Il percorso, completamente ridisegnato dalla leggenda della maratona Haile Gebrselassie, con partenza e arrivo nel centro di Milano, è uno dei circuiti di gara più apprezzati dai runner italiani e internazionali. Un tracciato in costante miglioramento, in grado di conciliare velocità e scorrevolezza tecnica con la bellezza paesaggistica, per consentire a tutti i partecipanti di ammirare gli scorci più belli e i monumenti storici più importanti della città: dal Duomo al Teatro alla Scala, dall’Arco della Pace al Castello Sforzesco, fino a sfiorare i grattacieli moderni della “nuova Milano”. La prossima edizione presenterà inoltre una significativa modifica nel tratto più esterno del percorso, a beneficio sia dei runner sia della viabilità.
Gli interventi riguarderanno anche il primo e il terzo punto di cambio della staffetta, che saranno ulteriormente avvicinati alle fermate della metropolitana.
Anche Linus, da sempre grande fan della maratona meneghina, ha voluto esprimere il proprio parere sul percorso: “Ho sempre apprezzato il circuito di Milano, uno dei più scorrevoli e veloci d’Italia. Sono certo che la collaborazione con EA7 Emporio Armani sarà uno degli elementi chiave del successo della diciassettesima edizione della corsa”.
Altra grande novità della diciassettesima edizione di Milano Marathon sarà la nuova location del Marathon Village, situato quest’anno presso il MiCo Lab, spazio espositivo di oltre 4.000 mq all’interno dell’ala nord di Fiera Milano Congressi. Andrea Trabuio, Direttore Milano Marathon, ha commentato: “Abbiamo scelto di rivedere la location del Marathon Village per far fronte alla crescente richiesta delle aziende registrate negli ultimi due anni. Inoltre, la nuova location consentirà una forte sinergia con la BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, che sarà ospitata dai padiglioni di Fiera Milano proprio tra il 2 e il 4 aprile”.
La vera protagonista dell’evento sarà dunque Milano, sempre più attraente e “simbolo di una città internazionale e lanciata verso il futuro”. Il capoluogo lombardo, così come la maratona, ha saputo rinnovarsi ed evolversi in questi anni sia nell’assetto strutturale sia nei contenuti, come rappresentato dalla nuova campagna, sintesi perfetta tra sport e città. “Il nostro pay off Run Fast Live Cool, oltre a caratterizzare il percorso come «uno dei più veloci di tutte le maratone», rende per noi perfettamente l’idea del nuovo mood della strategia di comunicazione, cioè il forte legame con la città” ha concluso Trabuio.
Come da tradizione, non mancheranno i progetti solidali e le iniziative dedicate ai più piccoli e ai runner singoli.
Per l’ottavo anno consecutivo, la maratona sarà infatti affiancata dalla Europ Assistance Relay Marathon, staffetta non competitiva per team di 4 persone. Il legame tra sport e solidarietà è uno degli elementi distintivi della manifestazione meneghina, sempre più orientata a un modello anglosassone: corri, dona, vinci, è infatti il motto del Charity Program, che nel 2016 ha permesso di raccogliere quasi 1 milione di euro, riconfermando la maratona meneghina il singolo evento sportivo italiano più rilevante per attività di fundraising.
Dopo il grande successo delle prime due edizioni, tornerà anche l’appuntamento con Milano School Marathon, la corsa non competitiva in collaborazione con OPES (Organizzazione Per l'Educazione allo Sport), dedicata ai bambini e ragazzi delle classi elementari e medie. La manifestazione, che l’anno scorso ha visto la partecipazione di quasi 5.000 persone tra giovani e adulti, si svolgerà su un percorso di circa 2 km intorno ai Giardini Montanelli. Le iscrizioni apriranno a gennaio e metà del valore delle quote raccolte sarà restituito alle scuole dei ragazzi partecipanti sotto forma di attrezzature sportive.
Tra gli ospiti in sala si segnala anche la presenza di Pier Bergonzi, Vice Direttore di Gazzetta dello Sport, media partner dell’evento: “Il nostro quotidiano è sempre vicino allo sport e non possiamo che essere lieti della sinergia con Emporio Armani: la maglia tecnica diventerà presto un oggetto di culto per tutti i runner”. Bergonzi ha poi invitato Lucilla Andreucci, vincitrice della prima edizione di Milano Marathon, a correre con lui il prossimo 2 aprile.
Infine Chiara Giglio, Head of Communication di Europ Assistance, ha rimarcato l’importante ruolo dell’azienda nell’evento sportivo: “La nostra compagnia si occupa di fornire assistenza a persone in difficoltà. Da otto anni siamo felici di essere al fianco degli organizzatori di Milano Marathon, non solo in quanto Title Sponsor della staffetta solidale, ma anche fornendo il servizio di assistenza sanitaria a uomini, donne e bambini lungo tutto il percorso”.
S.S.D. RCS Active Team / RCS Sport ringraziano tutti i Partner e le Istituzioni che, da anni e a vario titolo, sostengono con entusiasmo l’evento: il Comune di Milano, la Regione Lombardia, EA7 Emporio Armani, Title & Technical Sponsor, Europ Assistance (title sponsor della Relay Marathon), SuisseGas, GLS, Air France, vettore ufficiale della Milano Marathon per il sesto anno consecutivo, La Gazzetta dello Sport (Media Partner).
La diciassettesima edizione di Milano Marathon prenderà il via da Corso Venezia domenica 2 aprile 2017.
Le iscrizioni sono già aperte sul sito ufficiale www.milanomarathon.it
AL PIU' PRESTO LE FOTO DELLA CONFERENZA
***

[ FOTO ] - EKRUN 2016: Presentate nel maestoso scenario dell’Arena Civica le ultime novità della corsa su strada di ispirazione giapponese
Milano, 6 settembre 2016 – A poco meno di un mese dalla data dell’evento, sono state presentate oggi presso l’elegante salone d’Onore di Palazzina Appiani, all’interno dell’Arena Civica “Gianni Brera”, le ultime novità della seconda edizione di EKIRUN, la manifestazione sportiva organizzata da S.S.D RCS Active Team in collaborazione con RCS Sport, che prenderà il via il prossimo 2 ottobre alle ore 10:00 proprio dalla pista del noto stadio milanese.
Il primo a prendere la parola durante la conferenza stampa è stato Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events RCS Sport, che ha dichiarato: “Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, è per noi un grande piacere presentare in questo splendido scenario la seconda edizione di Ekirun. Le caratteristiche e i valori alla base di questo format di tradizione giapponese sono perfette per coinvolgere anche i singoli podisti, le società sportive e i dipendenti delle aziende che, per una volta, avranno la possibilità di correre tutti insieme”
L’unico ekiden (dal giapponese eki, stazione, e den, trasmettere) mai corso sul suolo italiano è una corsa a staffetta su strada, con lunghezza complessiva di 42.195 metri divisa in 6 frazioni (tre «lunghe» e tre «corte», alternate: 7,195 km / 5 km / 10 km / 5 km / 10 km / 5 km), da affrontare esclusivamente in squadre da 6 persone, maschili, femminili o miste. “La base del percorso è un anello di 5 km all’interno del perimetro di Parco Sempione, con partenza e arrivo sulla pista dell’Arena Civica, dove avverranno anche tutti i cambi tra gli staffettisti.” ha aggiunto Trabuio.
La forte componente aggregativa di Ekirun ha convinto l’energy partner E.ON a inserire l’ekiden meneghino all’interno del programma E.ON Energy Run, un circuito di corse sponsorizzato dalla grande azienda energetica: “Energy Run è una nuova esperienza di corsa, sfidante ma non eccessivamente impegnativa, a cui vogliamo invitare i nostri clienti e i cittadini dei territori in cui operiamo. Per noi mettere al centro il cliente significa proporre un mondo di servizi e soluzioni energetiche in linea con le loro esigenze, ma anche condividere una visione di energia sana, attenta alla salute ed ecosostenibile, che questo tipo di manifestazione podistica ben rappresenta”, ha dichiarato Cristian Acquistapace, Chief Sales Officer E.ON.
Le caratteristiche tecniche e le novità della seconda edizione di Ekirun sono state specificate da Andrea Basso, Coordinatore Generale dell’evento: “I runner avranno la possibilità di prendere parte alla gara competitiva (riservata a tesserati FIDAL e ai possessori di Runcard) oppure di correre la Ekirun non competitiva, aperta alla partecipazione con il certificato medico oppure con una dichiarazione firmata di possesso della certificazione medica richiesta. Le categorie di partecipazione previste per l’edizione 2016 saranno BUSINESS, riservata alle squadre di dipendenti della stessa azienda, OPEN, per tutti gli altri team (associazioni, gruppi di amici, familiari) e FREE (squadre formate da persone iscritte individualmente e assemblate dall’organizzazione)”.
Anche i singoli podisti potranno dunque partecipare alla corsa, poiché le staffette verranno create per loro sulla base della loro preparazione e della loro esperienza. Durante la fase di iscrizione sul sito ekirun.it verrà infatti richiesto di indicare il passo di gara previsto e la preferenza per una frazione lunga o breve. Gli organizzatori, sulla base delle informazioni raccolte, abbineranno i runner in squadre omogenee per età e livello di performance.
Dal punto di vista tecnico-agonistico, l’edizione 2016 di Ekirun rappresenta un test event per valutare l’introduzione, a partire dal 2017, di un vero e proprio Campionato Italiano di Staffetta su Strada, da disputarsi a Milano per i prossimi cinque anni: “La decisione in merito all’introduzione di questo nuovo Campionato è già al vaglio della FIDAL, la Federazione Italiana di Atletica Leggera”, ha concluso Basso.
Salvatore Di Trapani, Events & Athletes Coordinator ha presentato le maglie ufficiali dell’evento disegnate da Brooks, nuovo partner tecnico di Ekirun: “Brooks è lieto di affiancarsi a RCS Active Team nel supportare questo evento. Abbiamo creduto subito in questo progetto fortemente innovativo, importante anche in un’ottica di team building aziendale. Questa manifestazione rappresenta perfettamente lo spirito “Run Happy” di Brooks, improntato sulla condivisione e sulla partecipazione”.
Come lo scorso anno, RCS Active Team - RCS Sport e i numerosi partner trasformeranno l’Arena Civica di Milano nel teatro di un coinvolgente evento in stile nipponico: non potrà mancare il Tasuki, la fascia a tracolla da passare al compagno come testimone. I momenti salienti della giornata verranno poi scanditi dai tamburi tradizionali Taiko, che accompagneranno con il loro potente suono orientale tutti i runner e il pubblico che verrà a fare il tifo dagli spalti. Infine, i premi e i trofei avranno la forma di origami che rappresentano i valori della cultura giapponese, realizzati a mano dall’artista Luisa Canovi, e verranno consegnati ai vincitori da ragazze in kimono.
Ma le novità legate alla staffetta giapponese non finiscono qui: in un’ottica di coinvolgimento non solo dei partecipanti, ma anche di tutti coloro che desiderano correre in compagnia e chiedere informazioni, l’organizzazione ha infatti previsto due incontri gratuiti di allenamento in preparazione ad Ekirun. “Le training session si svolgeranno nella zona di Parco Sempione nelle giornate di lunedì 12 e 26 settembre, a partire dalle ore 19.30, e vedranno la partecipazione straordinaria del plurimedagliato campione di maratona Danilo Goffi” ha dichiarato Ippolito Alfieri, Amministratore Delegato di Almosthere, training partner dell’evento.
RCS Sport – RCS Active Team ringrazia infine i partner e le istituzioni coinvolti nell’evento:
Il Comune di Milano // FIDAL // RUNCARD
Energy Partner: E.ON // Technical Sponsor: Brooks // Official Partner: NAMEDSPORT // Weleda // Sangemini // Opes Italia // Media Partner: La Gazzetta dello Sport.
La seconda edizione di EKIRUN prenderà il via dalla pista dell’Arena Civica di Milano domenica 2 ottobre, alle ore 10:00
Ivana Capozzi
Media Relations Manager RCS Sport
Via Rizzoli, 8 – 20132 Milano
ivana.capozzi@rcs.it
phone +39 02.2584.8176
www.rcssport.it
******
Lierac Beauty Run 2016 - Sabato, 25 Giugno, ore 20.00 
Presentata ufficialmente la prima edizione della corsa benefica dedicata alle donne e aperta a tutti
A partire da sabato 7 maggio, il piano di allenamento RUN4ME LIERAC  farà tappa anche a Bologna, Roma, Napoli e Catania
Milano, 05 maggio 2016 -  Presentata nell’elegante cornice di Maison Lierac a Milano la prima edizione di LIERAC BEAUTY RUN, l’evento sportivo organizzato da RCS Active Team in collaborazione con NuMix Agency e RCS Communication Solutions, dedicato alle donne e a tutti coloro che desiderano condividere un momento di grande festa.
A fare gli onori di casa l’atleta Lucilla Andreucci, presente alla conferenza stampa nell’inedito ruolo di madrina e moderatrice. La campionessa di maratona ha dichiarato: “Troppo spesso le donne corrono solo per gli altri e non per se stesse. LIERAC BEAUTY RUN è una corsa dedicata alla salute e al benessere, perché crediamo nella forza dello sport come stimolo per adottare uno stile di vita sano”.
La testimonial dell’evento ha poi passato la parola a Chiara Bisconti, Assessora allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, che ha voluto esprimere il pieno sostegno dell’amministrazione comunale all’iniziativa: “Siamo molto lieti di appoggiare questo progetto dedicato al mondo delle donne e a chi le sostiene. Milano è diventata una vera e propria palestra a cielo aperto, gli eventi di running hanno avuto un incremento pazzesco in questi ultimi anni. Il nostro obiettivo è di avvicinare sempre di più i cittadini alla corsa per promuovere il benessere e la salute”.
L’idea di creare un format sportivo tutto al femminile ha preso il via in seguito al grande successo di RUN4ME LIERAC, il programma di training ideato per preparare le donne a correre la staffetta non competitiva che ha affiancato l’ultima edizione di Milano Marathon. Dalla sua nascita, il piano di allenamento, completamente gratuito, ha raggiunto il numero record di 500 iscritte,  convincendo gli organizzatori a trasformare gli allenamenti milanesi in un vero e proprio “tour itinerante” che farà tappa in altre quattro città - Bologna, Roma, Napoli e Catania – a partire dal prossimo sabato, 7 maggio, per quattro appuntamenti esclusivi. Informazioni e iscrizioni su http://www.run4me.it/
Trainer dell’“onda rosa” che ogni sabato porta un’esplosione di vitalità lungo le strade di Milano è proprio Lucilla Andreucci, insieme al triatleta Roberto Nava e ai referenti del gruppo podistico solidale Women in Run. In merito alla propria veste di supporter e allenatrice, la campionessa di maratona ha dichiarato: “La corsa mette tutti sulla linea di partenza, è uno sport democratico, aperto a tutti, senza alcuna distinzione di età, preparazione o classe sociale. Il nostro piano di allenamento RUN4ME LIERAC continuerà fino a ottobre e culminerà in un grande appuntamento per tutti, la LIERAC BEAUTY RUN”. Infine, correrà anche IO donna con Carlotta Montanera, nota blogger e runner, che racconterà i momenti salienti dell’allenamento sul blog IO CORRO (http://blog.iodonna.it/).
LIERAC BEAUTY RUN prenderà il via sabato 25 giugno, a partire dalle ore 20.00, su un percorso cittadino con partenza e arrivo all’interno della maestosa Arena Civica, uno dei simboli sportivi più noti di Milano. Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events RCS Active Team, ha svelato alcuni dettagli dell’evento: “Abbiamo pensato a una corsa dedicata non solo alle donne, ma anche agli appassionati di sport, divertimento e benessere. LIERAC BEAUTY RUN è un evento proprio per tutti, senza alcuna distinzione di età o livello di allenamento. I partecipanti potranno infatti scegliere di correre o camminare a passo libero su una distanza di 5 o di 10 km, oppure di prendere parte alla gara agonistica, la cui distanza rimarrà comunque di 10 km”.
In più, agli iscritti verrà consegnato un ricco pacco gara completo di prodotti LIERAC per la cura del proprio corpo.
Grazie alla collaborazione con LIERAC, brand cosmetico da sempre vicino all’universo femminile, il prossimo 25 giugno la città di Milano verrà dunque coinvolta in una festa dedicata alle runner e a tutti coloro che desiderano passare una serata di divertimento e spensieratezza, all’insegna di una sana attività fisica.
Filippo Manucci, Amministratore Delegato di Alès Groupe (Lierac e Phyto) e runner, spiega i motivi alla base di questa partnership: “La scelta di LIERAC di sposare questo progetto è legata ad una condivisione di valori. Dal 1975, Lierac si dedica ad esaltare e preservare la bellezza delle donne. Con un importante obiettivo: rendere le donne più belle e più felici, a ogni età. Una formula di bellezza non solo esteriore, ma anche interiore che passa per la cura di sé a 360°, di cui l’attività fisica è un elemento essenziale”.
In più, LIERAC BEAUTY RUN è anche una preziosa occasione per fare del bene non solo a se stesse, ma anche e soprattutto agli altri: 5 euro della quota di iscrizione verranno infatti donati a Pink is GOOD, un progetto di Fondazione Umberto Veronesi. A questo proposito Monica Ramaioli, Direttore Generale, ha dichiarato: “Abbiamo deciso di prendere parte a questo progetto perché i nostri principi – sana alimentazione, attività fisica e un corretto stile di vita – arrivino a tutte le donne. Saremo presenti con i nostri ricercatori scientifici agli allenamenti di RUN4ME LIERAC. In più, ringraziamo gli organizzatori perché una parte della quota di iscrizione verrà destinato a Pink is GOOD, un progetto che si pone come obiettivo quello di battere definitivamente il tumore al seno”.
Durante la conferenza stampa Mauro Battistin, Direttore Marketing di Mizuno – partner tecnico dell’evento – ha svelato le maglie ufficiali disegnate in due diverse versioni: rosa shocking per le runner e black per gli uomini che le accompagneranno.
S.S.D. RCS Active Team ringrazia tutti i Partner e le Istituzioni che hanno sposato il progetto: il Comune di Milano, LIERAC (title sponsor) Mizuno (partner tecnico), IO DONNA (media partner) e San Benedetto.
Correte ad iscrivervi e a scoprire tutti gli eventi e le iniziative collegate a LIERAC BEAUTY RUN, la corsa al femminile più attesa dell’estate!
Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale www.lieracbeautyrun.it
 ***
--- "Vco in corsa" con 63 appuntamenti  ---
Per coloro che cento ne corrono e una non ne perdono, Vanni Besutti ha ufficializzato il calendario di "Vco in corsa". Incredibile ma vero, comprende 63 corse: 51 di lunghezza non superiore ai 10 km cui si aggiungono 12 trail il più spettacolare dei quali sarà organizzato a maggio da Massimo Valsesia con partenza da Armeno: da percorrere 48 km tutti in vetta al Mottarone.
In ordine rigorosamente cronologico, ecco tutti gli appuntamenti di "Vco in corsa".
Marzo:
31 Corsa della Madonna della neve ad Omegna.
Aprile:
14 Corrida a Pedemonte di Gravellona; 17  Agrano di Omegna; 20 Feriolo di Baveno; 25  Ramello di Cambiasca.
Maggio: 6 Giro delle contrade di Intra; 14 Villadossola; 18 Lesa by night; 24 Bagnella di Omegna; 26 Memorial Gianmario Belossi a Pisogno; 29 Rovegro.
Giugno:
7 Granerolo di Gravellona; 9 Someraro di Stresa; 12 Wild Running a Stresa; 14 Memorial Piazza a Cesara; 17 Pieve Vergonte, 18 Verbania (12 per un'ora); 19 Corsa al Monte Giove di Cannobio; 22 Stracuzzego; 24 Sorso di corsa a Suna; 26 Ghiffa; 27 Rumianca di Pieve Vergonte; 29 Linea Cadorna ad Ornavasso.
Luglio:
1 Quarna Sopra; 2 Malesco; 4 Pratolungo di Pettenasco; 7 Omegna; 8 Crosa di Fomarco; 10 Cosasca; 11 Oltrefiume di Baveno; 12 Mottarone Vetta; 14 Isola dei pescatori; 18 Giro del lago di Mergozzo; 21 Feriolo di Baveno; 22 Fornero di Vallestrona; 24 Bognanco Alpe Gomba; 24 Aurano; 25 Calice di Domodossola; 27 Verbania Pallanza; 28 Brovello Carpugnino.
Agosto:
3 Bannio Anzino; 5 Bracchio di Mergozzo; 6 Andosso di Domodossola; 7 Miazzina; 7 Cuzzago di Premosello; 8 Baveno; 11 Gravellona Toce; 14 Ceppo Morelli; 28 Verbania Suna.
Settembre:
18 Craveggia; 25 Gravellona Toce.
Queste, invece, le date e le sedi per "Vco in Trail".
Aprile: 10 Ossola Trail a Mergozzo; 23 Orna Trail ad Ornavasso.
Maggio: 8 Trail del Motty ad Armeno; 21 Trail a Domodossola.
Giugno:
5 Maratona della Valle Intrasca a Verbania; 26 Trail della Valle Anzasca a Piedimulera.
Luglio:
31 Trail all'Alpe Ompio. Agosto: 6 Campionato italiano master di skyrace a Cannobio; 20 Eco River Run a Mergozzo.
Settembre: 17 Night Trail a Gravellona.
Ottobre:
2 Lago Maggiore Zip Line Trail ad Aurano; 9 Trail del Sacro Monte Calvario a Domodossola.     (s.bott.)