28 aprile 2013

28.4.2013 - Ad Agrate Conturbia per la Gamba d'oro vince lo "squalificato" Corrado Mortillaro

Squalificato dalla Fidal per positività al –betametasone-, Corrado Mortillaro, 27 anni, agente penitenziario al -San Vittore- di Milano, ha vinto ad Agrate Conturbia la tappa Gamba d'oro precedendo nettamente sul traguardo tutti gli 834 concorrenti. La corsa, di km 12,500, ovviamente non competitiva, si è sviluppata su strade di campagna e fangosi sentieri. Alle spalle dell'imprendibile milanese, residente a Vermezzo, si sono piazzati il pratese Claudio Guglielmetti e il varesino Antonio Vasi, mentre tra le donne la mergozzese Daniela Maestroni ha preceduto Barbara Benatti ed Elena Manzato. Mortillaro era risultato positivo lo scorso 17 marzo alla -Scarpa d'oro- di Vigevano dove aveva conquistato il terzo posto. All'esame antidoping gli erano state riscontrate tracce di –betametasone-  (un cortisonico) che sono costate al peraltro fortissimo atleta una squalifica di otto mesi. La spiegazione di Mortillaro: "Ho commesso una leggerezza, quella di non aver presentato una normale ricetta medica per l'assunzione di un farmaco che mi era necessario per combattere una forma allergica di cui soffro da tempo. Tutto qui. Ma non ho intenzione di presentare ricorso. In questi otto mesi rallenterò l'attività disputando molte non competitive, in particolare della Gamba d'oro, dove potrò cercare più l'aspetto ludico di quello agonistico".
Sandro Bottelli
***

9 commenti:

  1. Buongiorno, potrebbe starsene a casa il Sig. Mortillaro vista la sua levatura invece di venire a stravincere le non competitive anche alla luce della squalifica. Dimostra poca sportività nel confrontarsi con noi che siamo di un altro pianeta.
    grazie
    Orlando

    RispondiElimina
  2. siamo un gruppo della gamba doro è sempre stata una manifestazione genuina Ora ci da fastidio che viene a correre uno SQUALIFICATO per doping mortillaro dovrebbe vergognarsi che prenda esempio dal vero numero uno (SANDRO BOTTELLI) lui si è un vero superatleta. saluti gruppo podisti della gamba d'oro

    RispondiElimina
  3. Personalmente non mi darebbe nessun fastidio gareggiare alla Gamba d'Oro o in qualche altra gara non competitiva con il mio ex compagno di squadra Corrado. Certo, ha sbagliato ma non per questo bisogna emarginarlo o additarlo o peggio ancora insultarlo. Si condanna il peccato ma non il peccatore. Ha sbagliato e sta pagando sopratutto a livello morale (basta leggere o ascoltare gli innumerevoli commenti della gente...). Non condivido ciò che ha fatto ma non per questo va "ucciso". Anche se mi porterebbe via una probabile vittoria sarei contento di fargli capire che nonostante sia "caduto" ci sarà sempre, almeno nel mondo della corsa, chi sarà pronto a rialzare e perdonare. D'altronde ha sbagliato e capito di aver fatto una stupidata e quindi adesso quando gareggia son sicuro che non "sbaglierà" più e quindi correremo alla "pari". E se è più forte merita di vincere e non di essere non voluto perchè di "un'altra levatura"
    Matteo Raimondi

    RispondiElimina
  4. Buongiorno a tutti anch'io partecipo ogni tanto alle gare del circuito Gamba d'Oro e non trovo giusto che il Sig. Mortillaro squalificato e quindi non puo' correre nelle gare ufficiali, venga a correre nei circuiti delle non competitive. Nessuno vuole demonizzarlo ma se squalificato deve allenarsi senza trovare scorciatoie tipiche italiane....solo così potra comprendere e rispettare chi corre pulito da anni e fa molta fatica.....

    RispondiElimina
  5. Difficile dare un giudizio. Sono personalmente convinto che anche in Gamba d'Oro ci sia gente che prende sostanze. Frequento la manifestazione e vedo sbalzi prestazionali inspiegabili in atleti attempati. Oltretutto la Gamba d'Oro non è ne carne ne pesce, ovvero dovrebbe essere non competitiva e invece si premiano i primi che vanno come siluri. Credo che la presenza di Mortillaro non sia nel complesso da condannare, in fondo non è un fuoriclasse, è un atleta di livello regionale, appena sopra il livello provinciale della GdO: quindi, cari ex dominatori della GdO, non vi resta che correre!!!

    RispondiElimina
  6. rispondo a Matteo che ha firmato il commento:
    Penso che la storia delle ricette mediche oggi, alla luce di ciò che accade nel mondo professionistico per ciò che sappiamo e per quanto ancora non è di nostra conoscenza, sia un po' una presa in giro che comunque a me personalmente non dà fastidio. Voglio pensare che l'errore, in fondo, sia la esagerata competizione di cui soffriamo bene o male tutti (tu compreso e anche gli "anonimi") e che ci porta a dare il massimo anche nelle gare "non competitive", per questo capisco Mortillaro e mi è piaciuta la tua moderazione e comprensione nei suoi riguardi al di là del possibile legame di amicizia che puoi avere. Correre è dura e a volte ci massacriamo per battere i nostri amici o per arrivare ugualmente tra gli ultimi perché probabilmente ci piace così, e poi torniamo a casa contenti. Sono d'accordo con te quindi e penso che vorremmo essere tutti al posto di Mortillaro e tagliare per primi il traguardo di una "non competitiva" con un po' di cortisone nel sangue!
    joepagani

    RispondiElimina
  7. Secondo me non si può impedire a Mortillaro di partecipare alla Gamba d’oro.
    Dove lui sbaglia è di volerle fare per vincere, stracciando gli avversari.
    Non ha bisogno di dimostrare la sua superiorità in queste corse, è risaputo che è un atleta di caratura superiore.
    Potrebbe, per questi 8 mesi di squalifica, partecipare correndo in mezzo al gruppo, mettendo a disposizione la sua esperienza per dare qualche consiglio agli amatori più scarsi.
    Sarebbe un bel gesto da parte sua e la leggerezza che (forse) ha commesso gli verrebbe certamente perdonata.
    Credo che sarebbe molto più divertente anche per lui, corse ne ha vinte tante e tante ne vincerà ancora: se per questo periodo si limita a partecipare gli può fare solo bene.

    RispondiElimina
  8. Scusate ma Corrado ha solo ''una sospensione in via cautelare'' questo risulta dal sito del CONI, la squalifica per ora non c'è.
    Ciao De Angeli Ambrogio

    RispondiElimina
  9. Capirai, e che cosa cambia? pure al povero Pantani mica lo avevano squalificato, ma solo fermato perchè aveva l'ematocrito alto ed era pericoloso per la salute. Comunque sui farmaci c'è scritto bello grosso che è doping: il Mortillaro ha fatto una grande cazzata e si è fatto beccare, inutile girarci intorno.

    RispondiElimina

Il vostro commento sarà visibile dopo verifica del moderatore.
Grazie